Stabile nuovamente "violato" in via Confalonieri

Aprile 2019 - Nonostante lo sgombero eseguito lo scorso febbraio, nuove segnalazioni sono giunte dai residenti della zona informando di nuove occupazioni abusive presso la palazzina di via Confalonieri 27. Superati i presidi passivi installati dall'Amministrazione, gli occupanti abusivi si sono reintrodotti all'interno di alcuni appartamenti diventando così ancora ricovero di fortuna di sbandati e spacciatori. Già nell'Ottobre del 2016, un provvedimento dell'Amministrazione Comunale aveva disposto la chiusura dell'edificio fino ad esecuzione di lavori di risanamento, peraltro mai eseguiti. Circa a metà dello scorso anno, il Comune aveva provveduto a sigillare nuovamente tutti gli accessi presenti al piano terra e al primo piano ma, nonostante ciò ad inizio anno si riproponeva la medesima situazione. Alcune grate poste al primo piano e addirittura alcuni infissi del secondo erano state rimossi da ignoti consentendo nuovamente l'accesso abusivo a numerose persone. A breve verrà riproposta una nuova ordinanza sindacale, indirizzata ai proprietari dei singoli appartamenti, che imporrà la sigillatura dell'immobile mediante manufatti in muratura. Se i proprietari non provvederanno nei termini indicati dall'ordinanza, l'Amministrazione si sostituirà a loro, procedendo in autonomia e addebitando interamente le spese sostenute.

Con zaino schermato tenta di rubare dei vestiti - Arrestato

 15 marzo 2019 - Agenti del Reparto Polizia Giudiziaria intervenivano presso il punto vendita OVS di via San Fermo per un tentativo di furto. Sul posto, trattenuto presso una saletta interna, identificavano, tramite il passaporto esibito, tale S.M.A., cittadino tunisino nato nel 1977. L’uomo, veniva riferito, era stato notato nelle corsie del reparto uomo ad occultare all'interno dello zaino personale alcuni capi di abbigliamento. Quindi si dirigeva verso l'uscita del punto vendita, oltrepassando le barriere antitaccheggio senza attivarle e senza passare per le casse. Lo zaino, al controllo degli agenti, risultava con l'interno schermato da carta di alluminio. I capi di abbigliamento venivano immediatamente restituiti mentre lo zaino e il dispositivo di schermatura venivano sequestrati. Il tunisino veniva poi accompagnato presso gli Uffici di via Liberi per essere sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici ai fini di una identificazione certa. Avuta notizia, attraverso la consultazione di idonee Banche Dati, che il soggetto risultava colpito da reiterati provvedimenti per reati contro il patrimonio, contro la persona e stupefacenti, veniva immediatamente notiziata l’autorità Giudiziaria che ne disponeva l’arresto con detenzione in custodia fino alla presentazione in udienza di convalida e la celebrazione del rito direttissimo. Il giorno successivo veniva presentato innanzi al Giudice presso il Tribunale di Padova. L'arresto veniva convalidato ed il giudice disponeva l'obbligo di firma giornaliero presso la stessa P.G. procedente.

Stazione FS - Rimozione velocipedi

biciclette stazione

Lunedì 18 marzo in Piazzale Stazione per esigenze di pulizia del sito, nonostante l'apposizione di adeguata segnaletica di preavviso, sono state rimosse oltre 100 biciclette lasciate in sosta. Cliccando sui link a fine articolo è possibile visualizzare le foto dei velocipedi. 

Leggi tutto...

Scoperto appartamento trasformato in b&b

19 febbraio 2019 – A seguito di esposti pervenuti, alle ore 07.30 è stato effettuato un sopralluogo presso l'appartamento posto al quarto piano di uno stabile di via Pierobon (Zona San Carlo Arcella). L’esposto riguardava l’andirivieni di alcune persone non residenti nel condominio, viste entrare nel predetto alloggio di notte arrecando disturbo agli altri condomini. Avuto accesso all’appartamento, appariva da subito evidente che i locali erano destinati ad essere subaffittati. Ogni locale infatti era chiuso a chiave (le chiavi le assegnava personalmente la affittuaria, donna di nazionalità nigeriana) e accessoriato con frigorifero e televisore. Le persone trovate all’interno, tutte di nazionalità nigeriana e regolari sul territorio italiano, dichiaravano di pagare circa 250,00 euro mensili per usufruire dell'alloggio. La donna tale P.J. di anni 42 veniva sanzionata per la struttura ricettiva abusiva ex L.R.11/2013 e deferita all’Autorità Giudiziaria per non aver segnalato le persone entro le 24 ore all'autorità di P.S. art. 109 TULPS.

Resiste agli Agenti - Arrestato

stazione12

19 febbraio 2019 - alle ore 12.00 circa una pattuglia automontata della Polizia Locale mentre stava transitando in piazzale Stazione si avvedeva di due soggetti poco distanti intenti ad azzuffarsi. Subito gli operatori intervenivano per dividere i contendenti e procedere alla loro identificazione, allertando contestualmente in supporto un'altra pattuglia del Reparto Sicurezza Urbana. I due soggetti venivano quindi separati e fatti sedere, a debita distanza tra loro ma, dopo essersi inizialmente calmati, i due riprendevano un alterco verbale, a seguito del quale

Leggi tutto...

PL e GDF - controlli congiunti in via Bernina

2 marzo 2019 - Continua la proficua collaborazione tra la Polizia Locale e la Guardia di Finanza, nell'ottica di ripristino della legalità e di contrasto al degrado nel ben noto complesso di via Bernina. In occasione dell'ultimo intervento congiunto effettuato nella notte tra venerdì e sabato scorsi sono stati controllati sotto il profilo della regolarità amministrativa i numerosi circoli presenti nella zona della via menzionata. Dalle verifiche alcuni di questi sono risultati chiusi, mentro nel solo effettivamente in attività al momento del controllo, gestito dalla "Associazione Umanitaria Africana in Italia e nel Mondo", è stata accertata la presenza di una quindicina di persone di nazionalità congolese e camerunense seduta ai tavoli, intenta a bere birra e a guardare un evento sportivo. Nel vano cucina, attrezzato per la cottura degli alimenti, è stata accertata la presenza di un frigorifero all'interno del quale sono state rinvenute numerose bottiglie di vetro contenenti birra alcolica. Una donna, di nazionalità congolese, è stata sorpresa mentre si trovava intenta a rendicontare gli introiti derivanti dalla vendita delle suddette bevande. Nel corso del sopralluogo sia gli agenti della Guardia di Finanza che della Polizia Locale hanno escusso alcuni dei presenti, i quali hanno dichiarato di non essere in possesso della tessera associativa e di aver pagato un contributo di euro 2,00 per l'acquisto della birra, confermando quindi l'ipotesi che fosse in atto un'attività di somministrazione di bevande; detta attività, stante le caratteristiche dei locali utilizzati non rispettanti i parametri richiesti per un potenziale esercizio di somministrazione di alimenti e bevande, non avrebbe comunque potuto essere autorizzata. Date le irregolarità rilevate, venivano successivamente contestate le violazione previste dalla normativa vigente. Il personale della Guardia di Finanza riscontrava inoltre alcune irregolarità rientranti nel campo di propria competenza.

Rinvenimento stupefacente via Bernina18

Droga29 Gennaio 2019 - Alle ore 8:20 circa, a Padova, in via Bernina n. 18, durante un'operazione finalizzata al controllo ed alla repressione del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti agenti del reparto P.G.  rinvenivano, ben occultato sotto alcuni sassi, un involucro di carta contenente un secondo involucro in cellophane con all'interno sostanza stupefacente che al test colorimetrico effettuato sul posto risultava essere del tipo "cocaina", per grammi 8,20 netti. Si iniziava quindi un'attività di osservazione del luogo, finché

Leggi tutto...

Clandestini e droga in appartamento

appartamento temanzaMartedì 8 Gennaio 2019 - Personale del nucleo conflitti abitativi unitamente al personale del Reparto P.G. accedeva di primo mattino in un appartamento sito di via Temanza nella disponibilità di B.S donna italiana di anni 37. Presupposto del controllo erano le numerose segnalazioni di cittadini residenti nel condominio che informavano della presenza di un andirivieni sospetto di soggetti di etnia magrebina nell'appartamento in questione sia di giorno che di notte. Nell'appartamento

Leggi tutto...

Droga rinvenuta in P.le Stazione

drogaPadova, 13 novembre - Nel corso del servizio di presidio svolto in zona Stazione dal personale della Squadra Sicurezza Urbana con l'ausilio dell'unità cinofila Rusty, durante una verifica nei pressi del c.d. "boulevard", il cane segnalava la presenza di sostanza stupefacente nei pressi della spalletta del cavalcavia Borgomagno. Con un rapido controllo gli agenti rinvenivano, celato nel fogliame della pianta rampicante che ricopre la struttura, un sacchetto di nylon contenente 36 gr di stupefacente tipo marijuana per un valore stimato di oltre 300 euro. Lo stupefacente veniva recuperato e posto sotto sequestro a disposizione dell'A.G.

Mendicanti - Primo Daspo all'Arcella

allontanamento rumena 23 ottobre 2018 - Agenti di Polizia Locale facenti parte della Squadra Nord - Reparto Prossimità notavano presso l'area verde retrostante la Galleria San Carlo del quartiere Arcella, una persona intenta a chiedere l'elemosina con petulanza e mano protesa con insistenza verso i passanti. I due operatori della P.L provvedevano, dopo un'attenta osservazione, alla immediata identificazione della stessa che risultava essere una giovane donna, tale D.F. cittadina comunitaria di nazionalità romena  in Italia di fatto senza fissa dimora e già conosciuta per analoghe condotte di disturbo verso la cittadinanza. A suo carico

Leggi tutto...

Arresto in via Valeri

spaccio2 15 settembre 2018 - Agenti della Squadra Investigativa, nell'ambito di un servizio di repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nel comparto Stazione, notavano in via Valeri un giovane di origine africana che prelevava più volte da un cestino dei rifiuti un sacchetto di cellophane riponendolo subito dopo; dopo queste operazioni il soggetto aveva contatti con suoi connazionali e con un ragazzo italiano al quale consegnava un involucro ricevendo in cambio denaro. Poco dopo gli operanti fermavano il soggetto, che sarebbe poi stato identificato come W. F. (nigeriano di 22 anni) e recuperavano il sacchetto di cellophane che risultava contenere 4 grossi involucri (dei quali uno aperto) contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso netto complessivo di grammi 40,65. Sottoposto a

Leggi tutto...

Arresto in Via Eremitano

marijuana02 ottobre 2018 - Nel pomeriggio di ieri, alle ore 18.30 circa, agenti in borghese del Nucleo Antidroga impegnati in un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in zona Stazione Ferroviaria notavano

Leggi tutto...

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Fino a che non si sarà premuto il tasto - Accetto i cookies - nessun cookies sarà caricato.

Leggi l'informativa sull'utilizzo dei cookies

Prendi visione dell'e-Privacy Directive Documents

Hai rifiutato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.

Hai accettato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.