Rinvenuto stupefacente all'Arcella

cocainaA seguito di numerose segnalazioni da parte dei cittadini residenti nel rione Arcella, grazie anche all'istituzione dei gruppi di "Controllo del Vicinato", personale della Polizia Locale del Reparto Polizia di Prossimità - Squadra Nord Arcella si è attivato per svolgere servizi mirati a contrastare il fenomeno di degrado. In particolare nel pomeriggio di lunedì 16 settembre scorso, durante il quotidiano servizio di controllo del territorio, gli agenti si portavano presso i giardini del Ginkgo situati nel rione Arcella, in via Bettella all'intersezione con via Saetta, area di verde pubblico oggetto di numerose segnalazioni pervenute proprio dal "Controllo del Vicinato". Entrati nel parco, gli operatori di P.L. notavano una persona che alla loro vista si allontanava in modo precipitoso facendo perdere le proprie tracce. Insospettiti da tale atteggiamento, si portavano verso il luogo dove era stato notato l'uomo e uno scrupoloso controllo nella vegetazione portava a rinvenire fra i rami di un albero due involucri contenenti 20 dosi di sostanza, che da test colorimetrico risultava essere cocaina. Grazie alla tempestività dell'intervento, frutto della sinergia tra istituzioni e cittadini particolarmente sensibili al fenomeno dello spaccio di stupefacenti, è stato possibile recuperare un notevole quantitativo di droga, pari a 10,72 grammi di cocaina, già "confezionato" per essere immesso nel mercato dello spaccio.

Tenta il furto di un profumo, ma gli viene trovata addosso anche una "dose". Denunciato

eroina12 settembre - gli operatori della Squadra Investigativa della Polizia Locale venivano contattati dal negozio di grande distribuzione COIN S.p.a., per segnalare un furto perpetrato all'interno del punto vendita della centralissima via Altinate. Prontamente giunti sul posto, gli agenti ricevevano la segnalazione dell'addetto alla sicurezza il quale riferiva di aver sorpreso un uomo, poi identificato in N. L. di anni 53, che si era indebitamente impossessato di merce esposta al pubblico di proprietà di COIN, per un valore commerciale di euro 100,50, avendone asportato i dispositivi anti-taccheggio. Lo stesso N.L., dopo essere passato tra i portali anti-taccheggio senza attivarli prima di uscire sulla pubblica via, veniva invitato a rientrare nell'esercizio commerciale. Alla richiesta se avesse della merce non pagata porgeva agli agenti della P.L. un profumo. L'uomo si è mostrato immediatamente collaborativo e non ha opposto alcuna resistenza. Alla richiesta dei documenti, lo stesso aprendo il marsupio cercava di occultare tra le mani un piccolo involucro che poi, ormai notato dagli agenti, spontaneamente consegnava. N.L. veniva quindi accompagnato presso gli uffici del Comando di P.L. per il seguito delle attività e veniva informato che sarebbe stato deferito alla locale Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato. L'esame del narcotest sulla sostanza recuperata stabiliva trattarsi di eroina per un peso complessivo di grammi 0,13. Per l'uomo, sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici di rito, è scattato il deferimento alla Prefettura per uso personale di stupefacente e la sostanza è stata sottoposta a sequestro penale. Al termine degli adempimenti l'indagato veniva rilasciato.

Stazione - Arrestato spacciatore

droga 220 agosto 2019 - Agenti del Comando Polizia Locale in abiti borghesi in servizio di prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti alle ore 11,20 circa notavano in via Norma Cossetto (zona “Boulevard”) un soggetto di colore, di circa 20 anni, successivamente identificato per A. P. nato in Nigeria nel 1999 con permesso di soggiorno scaduto e carta d'identità rilasciata ad Agrigento, con capelli lunghi a trecce raccolti sopra il capo, il quale stazionava con atteggiamento circospetto in Boulevard Stazione nei pressi dell'intersezione con via Bixio, unitamente ad altri connazionali. Questi rivolgeva spesso lo sguardo in direzione della base di un albero poco distante. Poco dopo veniva avvicinato da due soggetti di carnagione chiara, un uomo di corporatura robusta ed una donna bionda. L'A.P. e l'uomo si appartavano a lato di un furgone parcheggiato di fronte all'Hotel Monaco, l'uomo consegnava delle banconote allo spacciatore ricevendo in cambio della sostanza di colore marrone. Successivamente l'uomo e la donna si allontanavano, addentrandosi per alcuni metri in via Bixio dove si dividevano lo stupefacente. Quindi si allontanavano rapidamente a piedi all'interno della stazione ferroviaria rendendosi irreperibili. Il nigeriano, nel frattempo, rimaneva nei pressi dell'hotel Monaco, intrattenendosi con altri connazionali, tenuto sotto osservazione dagli operanti rimasi sul posto. Alle ore 12,48 l'A.P. si avvicinava all'albero e, piegandosi sulle ginocchia, iniziava a scavare con le mani. Estraeva un involucro trasparente contenente sostanza di colore marrone, e ne consegnava una parte ad un altro soggetto di colore a bordo di una bicicletta che si allontanava rapidamente, dopodichè tornava ad occultare l'involucro nel medesimo punto in cui l'aveva prelevato. Con il supporto di personale automontato in uniforme si procedeva al fermo dell'A.P. e, nascosto sotto l'albero, si rinveniva un involucro trasparente contenente sostanza vegetale di colore marrone. L'A.P. veniva accompagnato presso gli uffici del Comando dove veniva sottoposto a perquisizione e fotosegnalato, e trovato in possesso di banconote per un totale di euro 65,00 e di un telefono cellulare marca Nokia, entrambi sequestrati in quanto presunto provento di spaccio di stupefacenti. La sostanza contenuta nell'involucro, sottoposta a narcotest, risultava essere marijuana con peso netto di grammi 9,08 netti e veniva sottoposta a sequestro. Al controllo sui precedenti specifici del soggetto, questi risultava gravato da un precedente arresto per reati inerenti allo spaccio avvenuto nel mese di maggio 2019. Il nigeriano veniva tratto in arresto ed il P.M. di turno, immediatamente informato, ne disponeva la presentazione a giudizio per direttissima per il giorno successivo. In data odierna l'arrestato veniva presentato al Giudice che convalidava l'arresto e a seguito di patteggiamento lo condannava ad una pena di mesi 8 di reclusione e di 800 euro di multa.

Arresto per spaccio di stupefacenti

IMG 907910 giugno 2019 - Nel pomeriggio del 7 giugno personale del Reparto Polizia Giudiziaria ha dato seguito al decreto di perquisizione personale e locale, disposto, a seguito di indagini di PG da parte del predetto personale, legate allo spaccio di stupefacenti tipo anfetamine a carico di S. D. quarantenne di origine filippina, accertando che custodiva, presso la sua temporanea dimora, 51 grammi di stupefacente tipo metanfetamina comunemente detta shaboo, che sul mercato avrebbe fruttato oltre 5000 di guadagno e 7200 in contanti occultati in vari posti nella stanza da lui occupata.
Veniva quindi tratto in arresto e su disposizione del P.M. di turno tradotto presso la Casa Circondariale.

Ubriaco e con patente sospesa, aggredisce gli Agenti - Arrestato

3 giugno 2019 - Nel corso del normale servizio di pattugliamento del territorio, una pattuglia della Polizia Locale notava in via Po un veicolo provenire in contromano invadendo la corsia sulla quale viaggiavano i due Agenti e nell'incrociarsi, i veicoli si sfioravano. Invertita la marcia, il veicolo veniva rincorso e fermato. Alla richiesta degli Agenti, il conducente si rifiutava di esibire i documenti di guida e di fornire le proprie generalità. La persona,

Leggi tutto...

Arcella - Arrestato spacciatore filippino

shaboo22 maggio 2019 – Agenti del Reparto Polizia Giudiziaria della Polizia Locale di Padova ha tratto in arresto un cittadino filippino sorpreso a spacciare sostanza stupefacente. M. J. L. F., queste le iniziali, nato nel 1983 regolarmente presente in Italia e residente a Padova, cittadino filippino sposato con

Leggi tutto...

Cerca di rubare all'OVS - Denunciato

furto ovs23 maggio 2019 -  Nel tardo pomeriggio, personale del Nucleo Reati Predatori della Polizia Locale veniva richiesto presso il negozio OVS, in centro città, per sottoporre a verifica un giovane, già noto ai dipendenti del negozio come autore di furti, che si aggirava con fare sospetto tra i reparti.

Leggi tutto...

In tre tentano di rubare profumi - denunciate

furto cosmetici13 maggio 2019 - Continua da dare ottimi risultati la collaborazione instaurata tra il Nucleo Reati Predatori della Polizia Locale e gli esercenti delle attività commerciali di Padova in materia di antitaccheggio. Nella giornata odierna tre interventi distinti hanno permesso di fermare e denunciare

Leggi tutto...

Stabile nuovamente "violato" in via Confalonieri

Aprile 2019 - Nonostante lo sgombero eseguito lo scorso febbraio, nuove segnalazioni sono giunte dai residenti della zona informando di nuove occupazioni abusive presso la palazzina di via Confalonieri 27. Superati i presidi passivi installati dall'Amministrazione, gli occupanti abusivi si sono reintrodotti all'interno di alcuni appartamenti diventando così ancora ricovero di fortuna di sbandati e spacciatori. Già nell'Ottobre del 2016, un provvedimento dell'Amministrazione Comunale aveva disposto

Leggi tutto...

Con zaino schermato tenta di rubare dei vestiti - Arrestato

 15 marzo 2019 - Agenti del Reparto Polizia Giudiziaria intervenivano presso il punto vendita OVS di via San Fermo per un tentativo di furto. Sul posto, trattenuto presso una saletta interna, identificavano, tramite il passaporto esibito, tale S.M.A., cittadino tunisino nato nel 1977. L’uomo, veniva riferito, era stato notato nelle corsie del reparto uomo ad occultare all'interno dello zaino personale alcuni capi di abbigliamento. Quindi

Leggi tutto...

Stazione FS - Rimozione velocipedi

biciclette stazione

Lunedì 18 marzo in Piazzale Stazione per esigenze di pulizia del sito, nonostante l'apposizione di adeguata segnaletica di preavviso, sono state rimosse oltre 100 biciclette lasciate in sosta. Cliccando sui link a fine articolo è possibile visualizzare le foto dei velocipedi. 

Leggi tutto...

Scoperto appartamento trasformato in b&b

19 febbraio 2019 – A seguito di esposti pervenuti, alle ore 07.30 è stato effettuato un sopralluogo presso l'appartamento posto al quarto piano di uno stabile di via Pierobon (Zona San Carlo Arcella). L’esposto riguardava l’andirivieni di alcune persone non residenti nel condominio, viste entrare nel predetto alloggio di notte arrecando disturbo agli altri condomini. Avuto accesso all’appartamento, appariva da subito evidente che i locali erano destinati ad essere subaffittati. Ogni locale infatti

Leggi tutto...

Resiste agli Agenti - Arrestato

stazione12

19 febbraio 2019 - alle ore 12.00 circa una pattuglia automontata della Polizia Locale mentre stava transitando in piazzale Stazione si avvedeva di due soggetti poco distanti intenti ad azzuffarsi. Subito gli operatori intervenivano per dividere i contendenti e procedere alla loro identificazione, allertando contestualmente in supporto un'altra pattuglia del Reparto Sicurezza Urbana. I due soggetti venivano quindi separati e fatti sedere, a debita distanza tra loro ma, dopo essersi inizialmente calmati, i due riprendevano un alterco verbale, a seguito del quale

Leggi tutto...

PL e GDF - controlli congiunti in via Bernina

2 marzo 2019 - Continua la proficua collaborazione tra la Polizia Locale e la Guardia di Finanza, nell'ottica di ripristino della legalità e di contrasto al degrado nel ben noto complesso di via Bernina. In occasione dell'ultimo intervento congiunto effettuato nella notte tra venerdì e sabato scorsi sono stati controllati sotto il profilo della regolarità amministrativa i numerosi circoli presenti nella zona della via menzionata. Dalle verifiche alcuni di questi sono risultati chiusi, mentro nel solo effettivamente in attività al

Leggi tutto...

Rinvenimento stupefacente via Bernina18

Droga29 Gennaio 2019 - Alle ore 8:20 circa, a Padova, in via Bernina n. 18, durante un'operazione finalizzata al controllo ed alla repressione del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti agenti del reparto P.G.  rinvenivano, ben occultato sotto alcuni sassi, un involucro di carta contenente un secondo involucro in cellophane con all'interno sostanza stupefacente che al test colorimetrico effettuato sul posto risultava essere del tipo "cocaina", per grammi 8,20 netti. Si iniziava quindi un'attività di osservazione del luogo, finché

Leggi tutto...

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Fino a che non si sarà premuto il tasto - Accetto i cookies - nessun cookies sarà caricato.

Leggi l'informativa sull'utilizzo dei cookies

Prendi visione dell'e-Privacy Directive Documents

Hai rifiutato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.

Hai accettato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.