RICORSI

Come fare ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace per contravvenzioni ritenute ingiuste

DESCRIZIONE

Il ricorso è l'atto con il quale il cittadino contesta la violazione addebitatagli ai sensi del Codice della Strada.

A seguito di contestazione immediata o di notificazione di copia del verbale di accertamento di infrazione alle norme del Codice della Strada, se si ritiene che la violazione sia ingiusta, è possibile fare ricorso al Prefetto o, in alternativa, al Giudice di Pace territorialmente competente (cioè della località dove è stata rilevata l'infrazione). ATTENZIONE NUOVE TARIFFE

MOTIVI FREQUENTI DI RICORSO

  • L'interessato ritiene di non aver commesso il fatto addebitatogli;
  • il verbale è stato spedito oltre i termini previsti (90 giorni);
  • il tipo di veicolo indicato non corrisponde a quello in sua proprietà e, pertanto, la targa è errata;
  • il verbale non riporta le modalità di presentazione del ricorso;
  • il verbale non riporta a chi spetta la somma da pagare e le relative modalità di pagamento;
  • i riferimenti sono relativi a un veicolo venduto prima della data dell'infrazione.

ATTENZIONE: è inutile presentare ricorso sulla base del preavviso di contravvenzione che l'agente accertatore lascia sulle auto in sosta. Il ricorso può essere presentato solo dopo la notifica del verbale d'accertamento di infrazione (contestazione immediata o notifica di copia del verbale).

 

A chi rivolgersi:

Servizio 1° Comando e Affari Generali
Reparto Polizia Procedure Sanzionatorie
Via Gozzi n. 32, Padova
 Call Center Telefono: 0492010044
da Lunedì a Venerdì dalle ore 9 alle ore 18
 
Capo Reparto
Comm. Princ. PO Ivano BODO
 
 
 Ricevimento Pubblico
martedì 9:00-12:00 giovedì 9:00-14:00
 

 

Valutazione della pagina: un aiuto per migliorare

Ultim'Ora

Disabili e strisce blu

ORDINANZA n. 2015/76/0060 del 28/01/2015 "Disciplina della sosta delle autovetture a servizio di persone disabili nelle aree di sosta ed in alcuni parcheggi pubblici a raso a pagamento del territorio comunale"
_______________________________________________________________________________________________________

Con Delibera del Consiglio Comunale n. 63 del 29 settmbre 2014, immediatamente esecutiva, è stato approvato ed è entrato in vigore il nuovo REGOLAMENTO di POLIZIA URBANA. Tale Regolamento disciplina l'insieme delle disposizioni volte ad assicurare la serena e civile convivenza in materia di: - Sicurezza urbana e qualità dell'ambiente urbano; - Salvaguardia del verde e dell'ambiente; - Occupazione del suolo pubblico o privato aperto al pubblico transito; - Tutela della quiete; - Commercio in sede fissa e su aree pubbliche (esercizi pubblici e insediamenti produttivi).

TESTO REGOLAMENTO POLIZIA URBANA

__________________________________________________________________________________________________________________________________________
Ulteriori messaggi nelle prossime ore in questo spazio e su TWITTER @plPadova

 

 

Ultim' ora

Il sito web usa i cosiddetti cookie per migliorare l’esperienza dell’utente. Fino a che non si sarà premuto il tasto - Accetto i cookies - nessun cookies sarà caricato.

Leggi l'informativa sull'utilizzo dei cookies

Prendi visione dell'e-Privacy Directive Documents

Hai rifiutato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.

Hai accettato l'utilizzo dei cookies. Potrai cambiare la tua decisione in seguito.